// LA SICUREZZA ELETTRICA

Ottenere il benestare tecnico di corretto funzionamento

MISURA LAB si occupa di tutte le prove e delle valutazioni di sicurezza elettrica che riguardano specificatamente gli impianti di distribuzione elettrica in bassa (BT) e in media tensione (MT) ai sensi della norma tecnica CEI applicabile, del DM 37/2008 e del D. Lgs. 81/08 – Capo III.
La verifica della funzionalità e della sicurezza degli impianti elettrici riveste un ruolo fondamentale che non può e non deve essere trascurato dagli utilizzatori, specialmente se rivestono il ruolo di datori di lavoro.

L’attività di tecnici impiantisti professionisti (ingegneri o periti industriali), l’adozione di metodiche standardizzate, l’impiego di strumentazione avanzata in regime di taratura periodica rende possibile il raggiungimento di specifici obiettivi di misure affidabili e utili.
Il nostro intervento è a supporto di due momenti specifici che riguardano gli impianti elettrici:

  • collaudo a nuovo
  • monitoraggio dello stato di fatto ai fini di vigilanza manutentiva

Perché collaudare un impianto elettrico

Una volta realizzato un impianto elettrico, è importante condurre le fasi di verifica funzionale di collaudo, così da agevolare la definizione di un benestare tecnico di corretto funzionamento.
Attraverso l’attività di collaudo è possibile riscontrare difetti che diversamente non sarebbero rinvenibili in buona fede da chi ha eseguito l’impianto. Inoltre, è altamente probabile che, se presenti, i difetti dell’impianto in oggetto si possono evidenziare proprio con il collaudo.
Essendo condotto da una persona terza rispetto a chi ha partecipato alla progettazione, direzione lavori ed esecuzione dell’opera, per sua natura il collaudo consente una valutazione maggiormente oggettiva e sincera di eventuali carenze, permettendone la risoluzione con opportuni interventi correttivi.
Infatti, la corretta attuazione dei contenuti del DM 37/2008 non rappresenta l’applicazione di una regola di sicurezza, ma di una procedura che, se seguita in tutte le sue fasi, porta alla sicurezza intesa come raggiungimento del rischio accettabile. Inoltre, con l’attività di collaudo aumentano notevolmente la possibilità e ancor più la probabilità di avere, in termini di sicurezza, dei rischi residui più bassi in relazione anche al rapporto costi/benefici.

MISURA LAB: Misure su Misura delle necessità del Cliente

Vuoi saperne di più sulle
MISURE SICUREZZA ELETTRICA IMPIANTI?

// COSA FACCIAMO

Quali attività prevedere per un collaudo di un impianto elettrico di distribuzione

// Il nostro servizio

MISURA LAB si occupa di misure e prove strumentali relative a

Oltre ai rilievi strumentali viene verificata la corrispondenza tra stato di fatto definito nella documentazione e quanto riscontrabile nell’impianto di distribuzione elettrica come è stato installato.

Siamo operativi in Emilia Romagna, Friuli, Veneto, Trentino, Lombardia.

In ogni caso possiamo intervenire in tutta Italia.

// PARTICOLARI DA CONOSCERE

Termografia industriale negli impianti elettrici

Gli elementi costitutivi dell’impianto elettrico sono tutti soggetti ad invecchiamento e degrado, che con il passare del tempo, modificano le caratteristiche elettromeccaniche del singolo elemento, sino a comprometterne la sicurezza.

In effetti capita molto spesso di assistere a mancati servizi improvvisi, o nelle peggiori situazioni, a degli incendi dovuti alla mancata manutenzione.

Un indicatore primario di tali anomalie è un riscaldamento eccezionale, facilmente riscontrabile tramite un’immagine termica. E’ evidente come una diagnosi termografica sia uno strumento indispensabile per pianificare azioni preventive, consentendo la correzione del difetto, ed individuando i punti deboli del sistema arrivando ad abbattere i costi relativi al fermo impianto.

Scoprire e riparare un collegamento elettrico carente, prima che il dispositivo si danneggi, significa evitare i costi che si sarebbero dovuti sostenere per il fermo impianto non previsto. Infatti la termografia degli impianti elettrici è un’eccellente tecnica non invasiva per rilevare guasti e anomalie negli impianti elettrici.
La presenza di un punto caldo all’interno di una apparecchiatura è dovuta generalmente ad un collegamento corroso, allentato oppure ossidato, o ancora, al malfunzionamento del componente in questione.

Anche negli avvolgimenti dei motori un riscaldamento superiore ai 70 °C porta alla bruciatura dello smalto isolante, con conseguente carenza di isolamento, o peggio corto circuito con effetti dannosi alla continuità di servizio.
È opportuno quindi eseguire impianti con conduttori ben dimensionati ed eseguiti a regola d’arte. Le protezioni di impianto previste in maniera adeguata, intervenendo subito, evitano il surriscaldamento e quindi il principio d’incendio conseguente.

// COME SIAMO ORGANIZZATI

Strumentazione

Strumento multifunzione per verifiche di sicurezza specifiche per il collaudo degli impianti elettrici secondo la norma CEI 64-8 e il Decreto 37/2008.

Analizzatore di potenza e di qualità dell’energia per impianti di distribuzione trifase e monofase: misura tutti i parametri di tensione, corrente e potenze utili alla diagnostica, cattura e registra simultaneamente tutti i parametri elettrici, transitori, allarmi e le forme d’onda.

Analizzatore di spettro portatile, con sonda differenziale per misure selettive di disturbi condotti nella rete di distribuzione elettrica trifase e monofase da 150 KHz a 80 MHz.

Oscilloscopio digitale portatile, idoneo per eseguire una rapida analisi della forma d’onda nel dominio sia del tempo che della frequenza.
MISURA LAB: Misure su Misura delle necessità del Cliente

Vuoi saperne di più su cosa MISURA LAB può fare per te?